"

Tisane, infusi e decotti: benessere in tazza (fumante)

Fuori si gela? Approfittane per sprofondare sul divano, in compagnia di una coperta avvolgente, un buon libro (o la tua serie TV preferita) e una tisana bollente, ricca di profumo, sapore e virtù.
A colazione o a metà mattina, prima o dopo i pasti, all’ora del tè o prima di andare a dormire: ogni momento è quello giusto per una tisana.

Ecco 6 ottime ragioni per sorseggiare una tisana calda e aromatica in qualunque momento della tua giornata, anche ora:

1. Ti riscalda le ossa, anche quando la temperatura esterna raggiunge record siberiani.
2. Ti aiuta a idratarti, spingendoti a ingerire liquidi anche quando il freddo ti fa passare la voglia di bere acqua.
3. Fa bene alla salute: ogni pianta ha un’azione terapeutica specifica (depurativa, digestiva, decongestionante, antiossidante, antinfluenzale, analgesica, balsamica, disinfettante …).
4. È un ottimo antistress: il rito stesso della preparazione della tisana, compresa l’attesa che raggiunga la giusta temperatura, invita a rallentare e permette di staccare la spina, anche in ufficio, e riprendere fiato. Per non parlare degli infusi specificamente rilassanti che calmano i nervi, invitano alla quiete, conciliano il sonno e donano serenità.
5. Ti permette di fare il pieno di gusto con zero calorie: alcune tisane sono così gustose che con un po’ di fantasia puoi viverle come la versione light di una cioccolata calda con panna. Se il confronto proprio non regge, aggiungi un dolcetto o un biscotto, come i nostri Baci di Dama alla Nocciola.
6. È un invito a volerti bene: preparare e assaporare una tisana ti permette di ritagliarti un momento di relax e piacere solo per te o da condividere con la tua dolce metà o gli amici più stretti.

Tisane e tè: che differenza c'è?

Quando si parla di bevande calde, a base di acqua ed erbe, la prima grande differenza è quella tra tisane e .

La tisana è una bevanda preparata tramite l’infusione in acqua bollente di un mix di spezie e piante officinali, ricche di proprietà benefiche e prive di teina, motivo per cui può essere gustata a ogni ora del giorno.

Si definisce , invece, la bevanda preparata sempre per infusione, ma utilizzando le foglie della Camelia Sinensis, detta anche pianta del tè, che oltre a virtù salutari contiene la teina, una sostanza stimolante, nota anche come caffeina.

C'è tisana e tisana: ingredienti e metodi di estrazione

La tisana è dunque un’infusione benefica che ci permette di assorbire, in modo semplice e piacevole, i preziosi principi attivi di svariate piante e spezie.

Per avere un’effettiva efficacia terapeutica, una tisana deve essere preparata usando un mix equilibrato di erbe, in dosi precise. Il fai da te è assolutamente sconsigliato: meglio rivolgersi in erboristeria o acquistare prodotti confezionati. Con le erbe non si scherza!

Per una tisana preparata ad arte, si utilizzano foglie e fiori essiccati e opportunamente sminuzzati di massimo 6 piante officinali. Queste vanno scelte e miscelate secondo un criterio particolare e ognuna ha ruolo specifico:

1. Un rimedio base o cardinale: la pianta predominante che contiene il principio attivo principale.
2. Un adiuvante o adjuvants: una o più piante che esercitano un’azione sinergica con il rimedio base, favorendone l’assorbimento.
3. Un complemento o costituens: una o più piante che rendono l’aspetto del preparato più piacevole.
4. Un correttore o corrigens: una o più piante che migliorano le caratteristiche organolettiche della tisana.
L’infusione consiste nell’immersione in acqua bollente, per alcuni minuti, di un mix di foglie, fiori, frutti e parti erbacee di una pianta officinale, eventualmente unito a spezie. Il risultato è un preparato detto infuso.
Come si prepara un infuso? Dopo aver versato l’acqua bollente sulle piante essiccate e sminuzzate, lasciale in infusione per qualche minuto (il tempo varia a seconda delle piante), quindi filtra il preparato con un colino. Mentre aspetti che l’infuso raggiunga la temperatura giusta per essere bevuto, copri la tazza con un coperchio o un piattino, per evitare che i principi attivi evaporino e goditi l’attesa!

L’infusione, in realtà, non è l’unico modo di estrarre i principi attivi e gli aromi da una pianta: un altro metodo di estrazione è la decozione. Il risultato è un tipo di tisana, detto decotto.
Il decotto si prepara usando le parti più dure di una pianta, come radici, legno, semi, bacche e corteccia: queste vengono immerse in acqua, portate a ebollizione e lasciate bollire a fuoco lento.
Come si prepara un decotto? Immergi le parti della pianta officinale in acqua (di solito si utilizza un solo tipo di pianta, contrariamente a quanto avviene per le tisane), porta a ebollizione e lascia sobbollire per il tempo necessario che solitamente varia dai 2 ai 15 minuti. Lascia riposare il decotto per altri 10-15 minuti circa, coprendolo con un coperchio per trattenere le parti volatili. A questo punto, non ti resta che filtrarlo con un colino e il decotto è pronto per essere gustato!

La scelta ideale per addolcire infusi e decotti è il miele che, con le sue proprietà benefiche e la sua capacità di migliorare il gusto delicatamente, senza alterarlo troppo, è preferibile allo zucchero, soprattutto a quello bianco.

Dal #teatime al "Wonderful Time"

Sorseggiare te e infusi nella propria mug preferita a ogni ora del giorno e non solo alle canoniche cinque di pomeriggio, come fa la Regina Elisabetta, è diventato una tendenza internazionale, testimoniata da un numero sempre crescente di post su Instagram dedicati all’argomento.
Il Wonderful Time è inteso come un rituale di comfort e coccola che ognuno può dedicarsi, all’orario che più gli piace, complice una tazza di tè o tisana bollente.
Quest’abitudine si è diffusa ampiamente anche in Italia: una ricerca promossa da Clipper, azienda produttrice di tè, tisane e infusi biologici ed equosolidali, riporta che il 38% degli italiani beve infusi ogni giorno (quasi 4 italiani su 10), che il 31% lo fa da solo e il 48% in compagnia e che non si tratta di un piacere solo femminile: il 41% degli amanti di queste bevande è uomo.

Il trend del Wonderful Time si sposa perfettamente con lo stile di vita evocato dalla tendenza danese Hygge, già in auge da un paio di anni, e da quella nuovissima, made in Scotland, del Còsagach.
Si tratta di uno stile di vita che esalta il piacere di stare a casa, di creare atmosfere intime e accoglienti e invita a godersi le piccole cose che ci fanno stare bene, a contatto con la natura (per esempio una passeggiata con il proprio cane o un pic-nic in campagna), ma soprattutto nel calore del proprio nido.
Via libera quindi alle serate casalinghe di fronte al caminetto acceso, o semplicemente sprofondati sul divano, tra cuscini e coperte, con un buon libro in una mano e nell’altra, al posto del bicchierino di whisky scozzese, un’ottima tisana.

A ognuno la sua tisana

Quando si parla di infusi e decotti, c’è solo l’imbarazzo della scelta: ce n’è davvero per tutti i gusti e le esigenze! Un erborista saprà consigliarti la tisana giusta per ogni tuo obiettivo, disturbo e stato d’animo; qui ti offriamo solo una panoramica su alcune delle erbe e spezie più preziose per il tuo benessere: 
 
  • Cardamomo: per disintossicarti, ma non solo

Mal di stomaco, coliche, indigestione? Se il tuo obiettivo è depurarti e sgonfiarti, prova un decotto a base di semi di cardamomo: una spezia preziosa, straordinariamente efficace per combattere i disturbi della digestione e quelli intestinali. Il cardamomo ha anche proprietà antisettiche, da provare in caso di mal di gola e disturbi respiratori, oltre un favoloso effetto stimolante e antidepressivo, utile quando ci sentiamo giù o per combattere la stanchezza legata agli stati influenzali.  

  • Zenzero: per rafforzare le difese immunitarie

Per scongiurare raffreddore e influenza, prova l’efficacia di un decotto preparato facendo bollire una radice di zenzero tagliata a pezzetti, arricchito infine dalla spremuta di uno o mezzo limone fresco. Questa spezia ha spiccate proprietà antibatteriche e antinfiammatorie che ne fanno un potente antibiotico naturale, efficace contro febbre, mal di gola, ma anche mal di denti, dolori reumatici e disturbi della digestione.

  • Angelica e lavanda: amiche delle donne

Per alleviare dolori mestruali o generici crampi addominali, ma anche per averla vinta contro senso di stanchezza e astenia, un rimedio efficace è la radice di angelica, sotto forma di tisana o decotto. Un toccasana per combattere il mal di testa, causato dal ciclo o dallo stress e per riportare serenità e buonumore è, invece, la profumata lavanda, dalle incredibili proprietà calmanti, oltre che antinfiammatorie. Da provare preparando una tisana a base di fiori secchi.

  • Melissa, valeriana, biancospino, malva: “operazione buonanotte”

Per rilassare corpo e mente, sciogliere ansia e nervosismo, combattere l’insonnia e fare sogni d’oro, oltre ai fiori di camomilla e di tiglio, queste erbe officinali sono portentose: provale in un infuso caldo da sorseggiare dopo cena o prima di andare a letto.

  • Olivo: un antibiotico naturale

Le proprietà di questa pianta, contenute non solo nel frutto, ma anche nelle foglie, sono tantissime: antibatteriche, antivirali, antiossidanti, antinfiammatorie, benefiche per l'apparato cardiovascolare ed efficaci nel prevenire osteoporosi e alcune malattie degenerative. Cosa aspetti a provare un decotto a base di foglie di olivo?

ISCRIVITI 
Per te, nuove ricette, suggerimenti e contenuti esclusivi!