"

Carnevale in Valle d'Aosta… con gusto

Strade innevate si tingono di festa, rievocazioni suggestive e costumi storici si perdono nella notte dei tempi: è il Carnevale della Valle d'Aosta, una delle feste popolari più antiche e affascinanti d’Italia.
Secondo il filosofo Michael Bachtin, il Carnevale è “la contestazione buffonesca del potere”. Cosa significa? In questa festa “ogni scherzo vale” perché le gerarchie sociali vengono ribaltate: chi è sottomesso nella vita quotidiana si ritrova al vertice. Da questo significato profondo prende vita una delle feste più tradizionali, allegre e burlesche dell’intera cultura europea. In Italia ogni regione possiede almeno un Carnevale caratteristico, ricco di cibi e bevande, maschere e colori, rituali arcaici e ammalianti. Tra i più popolari ci sono quelli storici che si svolgono in Valle d’Aosta.
Trascorsa l’Epifania, le strade valdostane esplodono di gioia per un mese e Aosta diventa la capitale dei Carnevali di montagna: un evento che non puoi assolutamente perdere se ti trovi in questa zona d’Italia.

Il Carnevale di Coumba Freida, quando Napoleone attraversò la Valle d’Aosta

Tra le maschere più belle e folkloristiche del Carnevale valdostano ci sono le Landzettes, protagoniste della Coumba Freida, in cui viene riproposto l’attraversamento della Vallata del Gran San Bernardo da parte delle truppe napoleoniche.

Coumba Freida è la traduzione di "Valle fredda”: questa terra, infatti, è sempre stata nota per i venti gelidi che l’attraversano. Un tempo la valle era solcata dalla via romana delle Gallie diretta in Elvezia. La rotta è poi diventata un tratto della via Francigena, percorsa nell'Ottocento da Napoleone e dalle sue truppe.

Carnevale Aosta – Fratelli Carli
Il passaggio dell’imperatore francese ha ispirato uno dei Carnevali più caratteristici del territorio valdostano che ogni anno si tiene a Saint-Rhémy-en-Bosses. Le Landzettes sono personaggi mascherati, con cappelli appariscenti, vestiti rossi pieni di nastri, specchi e lustrini. I loro costumi sono la trasposizione farsesca delle uniformi dei soldati francesi. Gli specchi e i lustrini scacciano gli spiriti maligni, mentre i crini dei muli che stringono in mano allontanano le correnti d'aria che sferzano la valle.
Tra mangiate di salumi e formaggi regionali, grandi bevute di vino e grappa locale, le Landzettes invadono le strade e le piazze principali. La musica inebria la vallata portando gioia e allegria tra i bambini, mentre le famiglie ospitano chi partecipa al corteo, offrendo cibo e aprendo le loro case per attimi di irripetibile condivisione.

Caterina, il personaggio più ribelle del Carnevale in Valle d’Aosta

A Verrès si tiene il più noto e sfarzoso Carnevale della Valle d’Aosta. La protagonista di questa festa è Caterina di Challant che nel XV secolo sfidò il cugino, Giacomo di Challant, per difendere i suoi diritti ereditari.
Carnevali Valle d’Aosta – Fratelli Carli

Figlia del conte Francesco di Verrès, Caterina è un autentico simbolo della località di Verrès, ammirata per un altro episodio ritenuto molto coraggioso per l’epoca. La leggenda narra che, nel 1449, Caterina e suo marito, Pierre d’Introd, scesero nelle strade del loro borgo e si scatenarono in danze folkloristiche insieme a tutti agli abitanti del paese: questo gesto ribelle e anticonformista è celebrato ancora oggi nel periodo di Carnevale.

Quest’anno la festa dura dal 22 al 25 febbraio con tutti gli abitanti di Verrès coinvolti a vegliare il Castello. La prima tappa è il veglione di apertura, nella quale vengono presentati Caterina e Pierre in un corteo storico che si snoda tra piazza Chanoux e il maestoso Castello di Verrès, dove si tiene ogni sera un ballo in maschera.

Nella giornata del martedì grasso (25 febbraio), l’esibizione mattutina dei gruppi di pifferi e tamburi precede l’ultima sfilata. Il conte e la contessa prendono parte al corteo storico accompagnati da bande musicali e gruppi folkloristici lungo le vie del borgo e del centro storico.

Se ami le rievocazioni storiche e vuoi divertiti a suon di musica e balli il Carnevale di Vèrres è perfetto per te.

Il Diavolo e San Martino, il Carnevale pirotecnico della Valle d’Aosta

Carnevale Pont-Sant-Martin – Fratelli Carli

A Pont-Sant-Martin il Carnevale è un appuntamento fisso dal 1910. La cittadina prende il nome dal ponte romano dedicato a San Martino di Tours e che attraversa il torrente Lys.

Secondo la leggenda, San Martino lottò contro il Diavolo sulla via Francigena mentre era in pellegrinaggio. Il Santo ebbe la meglio e il ponte sul Lys venne costruito come simbolo di vittoria. Durante il Carnevale, l’evento a ricordo di questa vicenda viene riproposto nel giorno del martedì grasso: il fantoccio del diavolo viene appeso al ponte romano, sullo sfondo di un grande spettacolo pirotecnico a ritmo di musica e di danze.

Quello di Pont-Sant-Martin è uno dei Carnevali più lunghi d’Italia, attivo dall’Epifania fino al 26 febbraio. Nel giorno delle ceneri potrai gustare polenta e mërluss, il piatto tradizionale del Carnevale locale che scalderà lo stomaco e lascerà un ricordo indelebile della Valle d’Aosta nel tuo cuore.

L’Emporio Fratelli Carli arriva ad Aosta

Il forte legame con la tradizione accomuna sicuramente la Valle d’Aosta con la nostra azienda: le tradizioni, infatti, che siano gastronomiche, culturali o del territorio, sono parte della quotidianità, della vita e del lavoro.

Per questo, l’apertura dell’Emporio Fratelli Carli di Aosta (in via Croce di Città 12), avvenuta il 7 febbraio, in un clima gioioso come quello del Carnevale, rappresenta per noi un motivo di orgoglio e ci dà la possibilità di essere ancora più presenti in una regione che ha sempre dimostrato apprezzamento nei confronti delle tipicità della nostra terra di Liguria.

Emporio Carli Aosta – Fratelli Carli

L’Emporio – il primo e unico in Valle d’Aosta – infatti è una finestra sul nostro mondo, un viaggio di sapori che virtualmente trasporterà verso il mare, facendo gustare tradizioni e profumi liguri e mediterranei.

Qui si possono assaggiare i nostri Oli, capire come nascono e come li prepariamo. Sugli scaffali, inoltre, si trovano tutte le altre nostre specialità, come tonno, verdure sott'olio, olive, peperoncini ripieni, pesto e sughi pronti, salse, pasta secca, l’intera gamma Bio, vini, aceti, dolci e, per finire, cosmetici e saponi a base di olio di oliva.

Vieni a trovarci nel nostro Emporio di Aosta, potrai scoprire nuovi sapori o trovare spunti per regali perfetti e gustosi.
ISCRIVITI 
Per te, nuove ricette, suggerimenti e contenuti esclusivi!