"

Glassa di aceto balsamico: come usarla al meglio?

Custodire e diffondere i segreti della tradizione con uno sguardo attento ai nuovi trend è da sempre una parte importante del nostro lavoro.

Quotidianamente guardiamo con attenzione come si modificano i gusti e le abitudini culinarie degli italiani, e non solo, per creare nuovi prodotti, da utilizzare quotidianamente e in modo semplice.

Negli ultimi anni abbiamo visto che cucinare è tornato di moda: programmi tv, influencer che parlano di food e chef stellati sempre più visibili, hanno portato all'attenzione di tutti un approccio più moderno e creativo, che ha permesso a molti di scoprire una nuova passione o un nuovo modo di preparare e portare in tavola le ricette più amate.

La nostra Glassa all’Aceto Balsamico di Modena IGP BIO è nata prestando attenzione a queste nuove esigenze, con l’obiettivo di creare un filo diretto che collega la tradizione gastronomica italiana e la cucina più moderna.

Perfetta per chi desidera dare alle sue ricette un tocco di originalità in più e un gusto unico degni dei più rinomati chef.

Un concerto di sapori che nasce dalla semplicità

Il segreto che rende speciale la nostra Glassa all’Aceto Balsamico di Modena IGP BIO è la sua ricetta semplice, ottenuta dall’unione di aceto balsamico di Modena IGP (39%), mosto cotto e mosto d'uve concentrato, tutti da agricoltura biologica. La nostra ricetta inoltre è senza caramello: abbiamo scelto di offrire ai nostri clienti un’esperienza 100% naturale.

Grazie alla sua sorprendente amabilità, fatta di note floreali e fruttate, e alla consistenza densa e cremosa è una vera poesia per ogni piatto: è la pennellata finale dell’artista che decora l’impiattamento o l’ultima stoccata del direttore d’orchestra che esalta il gusto di ogni portata con la sua nota agrodolce inconfondibile.
La nostra Glassa all'Aceto Balsamico di Modena IGP BIO è un elemento versatile che non può mancare in cucina perché si adatta a numerose ricette ed è facile da usare: la pratica bottiglia squeeze è dotata di un tappo antigoccia perfetto per dosare il contenuto nella quantità desiderata e guarnire i piatti realizzando decorazioni precise. Potrai così dare spazio alla tua creatività.
Glassa con aceto balsamico – Fratelli Carli

Glassa vs. aceto balsamico. Così simili così diversi

Per quanto derivino da ingredienti simili e l’utilizzo in cucina possa risultare comparabile, la glassa all’aceto balsamico e l'aceto balsamico di Modena sono in verità due prodotti differenti che presentano peculiarità distinte e distanti tra loro.

Modernità vs. tradizione
La prima differenza è di tipo anagrafico. Da una parte, abbiamo un prodotto innovativo come la glassa, nato negli ultimi anni dalla necessità di guarnire e decorare i piatti con un guizzo creativo; dall’altra, abbiamo l’aceto balsamico di Modena che da secoli è uno dei condimenti preferiti dalla tradizione culinaria italiana per aggiungere una nota agrodolce ai cibi.

Cremosità vs. fluidità
Se le rispettive epoche di nascita sono la prima differenza che viene in mente, la consistenza è la seconda caratteristica evidente che rende i due prodotti totalmente diversi: la glassa è caratterizzata da una consistenza densa e cremosa e da una modellabilità che facilita l'utilizzo in cucina per creare guarnizioni uniche; l’aceto balsamico di Modena si presenta, invece, decisamente più fluido per essere sparso generosamente sulle nostre pietanze.

In cucina vs. in tavola
Entrambi vengono chiamati condimenti, ma la differenza sostanziale tra i due prodotti è la loro rispettiva collocazione. Se, infatti, la glassa è per lo più utilizzata in cucina per l’ultima decorazione, un istante prima di far uscire il piatto pronto per essere gustato, il posto dell’aceto balsamico è invece quasi sempre in tavola, nelle mani dei commensali intenti a insaporire le proprie pietanze.
Glassa di aceto – Fratelli Carli
Freschezza vs. invecchiamento
Invecchiare fa bene? Non a tutti. La glassa, ad esempio, è un prodotto fresco per il quale non è prevista maturazione. Al contrario, l’aceto balsamico di Modena necessita di almeno due mesi di affinamento, come previsto dal Disciplinare. Il nostro Aceto Balsamico di Modena, invece, invecchia addirittura per un anno in botti e barrique di legno pregiato, prima di raggiungere la qualità desiderata.
C'è una caratteristica che accomuna la Glassa e l'Aceto Balsamico che potete scoprire sul nostro sito e nei nostri Empori: l'attenzione con cui vengono realizzati, a partire dalle materie prime selezionate e dalle ricette studiate nei minimi dettagli.

Il condimento innovativo delle ricette più classiche

La nostra Glassa all’Aceto Balsamico di Modena IGP BIO si sposa amabilmente con tutte le ricette più comuni: insalate fresche, verdure, carne o pesce arrostiti, ma è anche in grado di regalare un tocco di brio agrodolce alle macedonie di frutta.

Puoi provarla sulle bruschette. Mentre metti a tostare il pane, taglia una manciata di pomodorini a cubetti e condiscili con un filo di Olio Carli Extra Vergine di Oliva Delicato. Strofina uno spicchio d'aglio su ogni fetta di pane, condisci con i pomodorini e infine guarnisci con la nostra Glassa all'Aceto Balsamico disegnando delle goccioline uniformi. Il tuo aperitivo, così, sarà buono, ma anche bello da vedere.

Per portare in tavola un’insalata estiva saporita bastano pochi ingredienti: 300 g di fagiolini, 1 mazzetto di rucola, 1 vasetto di Cuori di Carciofo Fratelli Carli, 300 g di fagioli cannellini in scatola, un filo di Olio Carli Extra Vergine di Oliva Delicato, sale, pepe e qualche goccia della nostra Glassa all'Aceto Balsamico.

Provala sulla frutta: fragole, lamponi e more sono gli abbinamenti più conosciuti, ma si sposa perfettamente anche con l'ananas o i fichi.
Per dare carattere ai tuoi piatti bastano poche gocce: non c'è una quantità ideale di Glassa da utilizzare a seconda della ricetta, puoi sperimentare per scoprire qual è l'equilibrio che più ti piace.
Glassa di aceto balsamico Carli – Fratelli Carli

La glassa come e dove non l’hai mai provata

Sui fritti? Il gusto che sgrassa. Quando si parla di patatine fritte gli abbinamenti più classici sono con maionese e ketchup, qualcuno esce dal coro preferendo la senape. Se vuoi provare qualcosa di diverso, ti consigliamo qualche goccia della nostra Glassa all'Aceto Balsamico: il sapore dell’aceto aiuta ad alleggerire e rendere più gustoso il tuo piatto di patatine.

Sulla pizza? Da non credere! Se ami la pizza gourmet fatta in casa hai sicuramente sperimentato nuovi abbinamenti con gli ingredienti che ti piacciono di più. La nostra ricetta? Mozzarella, prosciutto, scaglie di parmigiano e qualche goccia della nostra Glassa all'Aceto Balsamico, distribuita in modo uniforme su ogni fetta.
Glassa con aceto balsamico Carli – Fratelli Carli
Sul gelato? Una vera goduria! Perché qualche pennellata della nostra Glassa all’Aceto Balsamico esalterà ancora di più la dolcezza di un ottimo gelato artigianale alla vaniglia o di una fetta di meringa.

Qual è il tuo abbinamento preferito? Se ti va, puoi raccontarci come la utilizzi nelle tue ricette sul nostro gruppo FacebookVicini in cucina”. Ti aspettiamo!