"

Una spesa responsabile: come acquistare il meglio per te e per il pianeta

Sono finiti i tempi in cui un prodotto si acquistava a occhi chiusi: oggi sempre più persone pretendono chiarezza e completezza di informazioni. La trasparenza è un diritto: scopri come esercitarlo.
Ognuno ha il proprio stile nel fare la spesa: c’è chi arriva munito di lista dettagliata e vi si attiene scrupolosamente, chi va a memoria e acquista sempre gli stessi prodotti delle solite fidate marche, chi entra al supermercato di corsa e prende dallo scaffale quello che gli capita a tiro, chi si fa tentare dalle novità e non sa resistere a un ribasso di prezzi... 

Al di là di queste differenze di forma, ognuno di noi, prima di tuffare nel carrello un prodotto dovrebbe fermarsi e chiedersi se quello che sta acquistando sia davvero un “buon” prodotto, per la salute di chi lo consumerà e per l’ambiente.

Consumatore: l'evoluzione della specie

L’ultima relazione di Whole Foods Market  dedicata ai food trend parla del 2018 come dell’anno della consapevolezza. È sempre più diffusa la tendenza a voler conoscere la storia del cibo che mangiamo: quali sono i suoi ingredienti? Da quale territorio proviene? Chi sono i produttori? Quali sono i metodi di produzione? È sostenibile?

Qualità dall'inizio alla fine

Per offrire un prodotto di qualità, un’azienda dovrebbe essere in grado di certificarne l’intera filiera produttiva. In questo consiste la tracciabilità: la capacità di controllare tutte le fasi della vita di un prodotto, a partire dal luogo di origine delle sue materie prime, attraverso tutti i passaggi della sua lavorazione, fino a quando arriva sulla tua tavola. Ogni lotto di produzione riporta codici che identificano il suo percorso, ne consentono il controllo e l’eventuale ritiro immediato in caso di irregolarità.

I prodotti non sono tutti uguali, i produttori nemmeno

Per essere sicuro di acquistare un prodotto di qualità, scegli solo quelli di aziende virtuose.
Ecco 4 domande da porsi per capire se si ha a che fare con un’azienda seria e sostenibile:
  1. Fornisce etichette chiare e leggibili per i suoi propri prodotti?
  2. Offre la possibilità di approfondire sul proprio sito web, sui canali social o tramite call center?
  3. È in grado di controllare l’intera filiera produttiva?
  4. Dimostra il proprio impegno nei confronti dei consumatori e dell’ambiente con fatti concreti e numeri accessibili a tutti?
Se la risposta a tutti questi interrogativi è un sì è fuor di dubbio che tu stia facendo un ottimo acquisto.

Scopri i cinque pilastri del nostro impegno.
ISCRIVITI 
Per te, nuove ricette, suggerimenti e contenuti esclusivi!